i laghi

IL LAGO D’ORTA

Il Lago d’Orta, o Cusio, è un lago alpino del Piemonte collocato tra le provincie di Novara e del Verbano Cusio Ossola, Ad est il monte Mottarone (1491 m) separa il lago d'Orta dal Lago Maggiore, mentre a ovest monti alti fino a 1300 metri separano lo specchio acqueo dalla Valsesia. È il più occidentale fra i laghi prealpini, originato dal fronte meridionale del ghiacciaio del Sempione. Il lago d’Orta è conosciuto come uno dei più romantici laghi d’Italia
Sulle sue sponde Omegna e Orta San Giulio ne rappresentano i centri principali. Omegna, situata nell’estremità settentrionale del lago, è il centro per eccellenza del distretto del casalingo ed è nota per la secolare festa di San Vito.
Da Omegna l’itinerario circolare lungo le sponde del lago conduce a Nonio, a seguire Cesara, con il suggestivo il Santuario della Madonna del Sasso. Entrando nella provincia di Novara incontriamo le cittadine di Pella, piccolo centro turistico, San Maurizio d’Opaglio, che ospita il Museo del Rubinetto, e Gozzano.
Perla del lago è Orta San Giulio e l’omonima isola che la fronteggia. Orta San Giulio è un piccolo scrigno di storia e arte, un borgo medievale che offre palazzi signorili, piccole vie e caratteristiche costruzioni in pietra. Dal porticciolo si può raggiungere la pittoresca Isola di San Giulio, una piccola isola dominata da una chiesa romanica e da un antico monastero.
Nell’area del Cusio troviamo la Val Strona che, nei suoi sette comuni, conserva ancora oggi tradizioni e cultura del passato tra cui la lavorazione del peltro, del rame, dell’ottone e soprattutto del legno. Ne è testimonianza la produzione di Pinocchio: il burattino di legno di Collodi riprodotto da esperti artigiani e commercializzato in tutto il mondo. Troviamo inoltre il Mottarone, “La montagna dei due laghi",  così chiamato per la sua particolare posizione da cui si può godere di un panorama davvero suggestivo, che abbraccia sia il Lago Maggiore che il Lago d'Orta. Il Mottarone è inoltre, una nota stazione sciistica, raggiungibile con la caratteristica funivia da Stresa sul lago Maggiore, oppure con la comoda statale da Omegna.

IL LAGO MAGGIORE

Il lago Maggiore o Verbano è un lago prealpino di origine glaciale, il secondo per superficie in Italia. Le sue rive sono condivise tra Svizzera (Canton Ticino) e Italia (province di Verbano-Cusio-Ossola, Novara, Varese).
L’area del Golfo Borromeo è circoscritta dalla parte di Lago Maggiore che si estende da Verbania a Stresa e che comprende, oltre alle meravigliose Isole Borromee, anche la zona collinare a ridosso di Verbania e Stresa. La bellezza dell’area del Golfo Borromeo risiede nel connubio perfetto tra arte e natura. La mano dell’uomo ha saputo nei secoli costruire sapientemente adeguandosi alle forme della natura sulle acque del lago e sulle sue sponde.
Un’atmosfera romantica e raffinata caratterizza le cittadine di Stresa e Baveno vere e proprie “perle” del Lago Maggiore, che attirano ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.
Verbania, capoluogo di provincia,  è un vivace centro turistico, apprezzato per le ottocentesche ville, i cui giardini sono tra i più famosi e frequentati d’Europa grazie alle suggestive scenografie floreali che li caratterizzano.
Risalendo le colline che circondano Verbania e Stresa, si scoprono decine di piccoli borghi, con caratteristiche tipiche dei paesi di montagna con vista panoramica sul Golfo Borromeo e sulle sue isole. Da queste alture ha inizio poi il Parco Nazionale della Val Grande: la più grande area wilderness dell'intero arco alpino e il Mottarone, area sciistica tra lago Maggiore e lago d’Orta.

 

Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser