Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser

Il Milleproroghe 2017 è legge: le novità in edilizia

Aggiornamento del 1° marzo 2017Il Milleproroghe è stato pubblicato in Gazzetta. Sul Supplemento Ordinario n. 14 alla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2017 è stato pubblicato il testo del decreto-legge 244/2016, coordinato con la legge di conversione 19/2017, recante Proroga e definizione di termini (Mileproroghe 2017).

Aggiornamento del 23 febbraio 2017. La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di Milleproroghe 2017. Settimana scorsa il Decreto Milleproroghe 2017 (decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244) era stato approvato dal Senato. Rispetto a quel testo approvato dal Senato, la Camera non ha apportato modifiche. Ecco le novità in edilizia.

Termoregolazione e Contabilizzazione del calore

Rinviato al 30 giugno 2017 il termine entro cui installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore nei condomìni con impianti centralizzati. Leggi l’articolo

Sconto 50% dell’Iva per acquisto di case in classe A e B

Proroga per tutto il 2017 della detrazione 50% dell’Iva per l’acquisto di abitazioni nuove ad alta efficienza energetica: è la principale novità inserita al Senato nella legge di conversione del decreto Milleproroghe (Dl 244/2016). Leggi l’articolo

Incentivi a progetti di efficienza energetica

Proroga al 31 dicembre 2017 degli incentivi ai progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni, non inferiori a 35.000 TEP/anno, il cui periodo di riconoscimento dei certificati bianchi terminava entro il 2014.

Interventi di edilizia residenziale pubblica

Proroga al 31 dicembre 2017 del termine per la ratifica degli Accordi di programma per la rilocalizzazione degli interventi del programma straordinario di edilizia residenziale per i dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata.

Ricostruzione post sisma

Nei Comuni colpiti dal sisma del 2016, con 32 milioni di euro si potranno finanziare:
– la proroga al 31 dicembre 2017 della sospensione di mutui e altri finanziamenti,
– la sospensione per altri sei mesi delle fatture di gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, RAI nei fabbricati inagibili,
– gli interventi di ricostruzione che hanno già progetti esecutivi e cronoprogramma.

Rifinanziato il contributo per la ricostruzione del Comune de L’Aquila (ricordiamo a questo proposito l’indagine che ha coinvolto il presidente della giunta regionale d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, indagato per corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta riguardante i lavori per la ricostruzione di L’Aquila)

Progetto Pompei

Ancora per un anno saranno possibili gli incarichi di collaborazione per la partecipazione alle attività progettuali e di supporto al Grande Progetto Pompei per attività di tutela, recupero e valorizzazione. Lo scopo è arrivare a una gestione ordinaria senza logiche emergenziali.

Impianti termici e fonti rinnovabili

Gli impianti termici degli edifici realizzati o ristrutturati in base a titoli abilitativi presentati nel 2017 potranno ancora coprire con fonti rinnovabili al minimo il 35% dei consumi. Dal 1° gennaio 2018, però, si passa al 50%.

Milleproroghe e edilizia scolastica

Slitta al 31 dicembre 2017 il termine entro cui i Comuni devono affidare la ristrutturazione delle scuole per non perdere i 150 milioni di euro del Decreto DL69/2013 convertito in Legge 98/2013. Clicca qui per leggere lo speciale di Architetti.com sull’architettura scolastica

Utilizzo dei proventi delle concessioni edilizie

Proroga fino al 2019 della possibilità di utilizzare integralmente i proventi delle concessioni edilizie e delle sanzioni previste dal testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001, per spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale, nonché per spese di progettazione delle opere pubbliche.

Proroghe in materia di Sicurezza sul lavoro

Comunicazione in materia di infortuni sul lavoro

Differimento del termine di decorrenza dell’obbligo, a carico del datore di lavoro e del dirigente, della comunicazione in via telematica all’Inail dei dati relativi agli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello del giorno dell’infortunio. Secondo la norma in vigore adesso, l’obbligo, da adempiere entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, decorre dalla scadenza dei sei mesi successivi all’adozione del regolamento interministeriale sul Sistema informativo nazionale per la prevenzione (SINP) nei luoghi di lavoro. L’emendamento alza il termine a dodici mesi.

Contributo fondo indennizzo per acquirenti di immobili

Esteso da 15 a 25 anni il periodo massimo per il quale è dovuto il contributo obbligatorio in favore del Fondo per il soddisfacimento delle richieste di indennizzo presentate dagli acquirenti di immobili da costruire danneggiati nei loro diritti patrimoniali.

 

Scritta il 01/06/2017